• Sanremo 2015

    LA “MUSICA” DEI FIORI

    Festival di Sanremo? Si dice anche con i fiori, uno dei simboli della città insieme alle canzoni. Un binomio celebrato dalle composizioni, diverse ogni giorno, che ornano le due Sale Stampa, all’Ariston Roof e al Palafiori. Composizioni che il fiorista Gaetan Lauzon – canadese di origine, ma ormai sanremese d’adozione – ha ideato per rendere omaggio alla tradizione della città dei fiori, ai suoi colori, ma anche al “verde” locale, elemento indispensabile di ogni creazione, e alla mimosa.
    Nei giorni del Festival, così, saranno di scena sul palco delle conferenze stampa all’Ariston Roof prodotti tipici del territorio come, ad esempio i tulipani, “protagonisti” della prima conferenza stampa. E poi gerbere, garofani, anemoni, ranuncoli, orchidee e rose. Prodotti d’eccellenza del florovivaismo locale che Gaetan ha scelto con cura: “Dei tulipani – dice – amo la “femminilità”, delle gerbere e degli anemoni il colore fantastico, dei garofani il fatto che siano il fiore simbolo della città, mentre il ranuncolo ha una semplicità che il verde fa risaltare nella sua bellezza e le orchidee sono tra i fiori più eleganti. Come le rose, con i loro mille significati”.
    Altri fiori, invece, ornano la Sala Stampa “Lucio Dalla” al Palafiori, dove sono protagonisti – giorno dopo giorno – violaciocche, garofani e garofanini, strelitzie e iris. “Le violaciocche – conclude Gaetan – hanno un profumo intenso; la strelitzia, con la sua forma inconfondibile è un fiore che trovo molto “moderno”. E l’iris, che uniremo alla mimosa che qui è già in fiore”.

    Comments

    comments

  • Commenti chiusi.

© RAI 2013 - tutti i diritti riservati. P.Iva 06382641006 Engineered by RaiNet